Ricorrenze Giallorosse

Tanti auguri a Giovanni Cervone, portierone della Roma anni ’90 [Video]

Tanti auguri a Giovanni Cervone che oggi compie 59 anni. Nato a Brusciano, in provincia di Napoli, il 16 novembre del 1962, si formò calcisticamente nelle giovanili della Juve Stabia e, dopo aver fatto esperienza cambiando ben quattro squadre in otto anni, sbarcò a Trigoria nell’estate del 1989.

La società giallorossa decise di prelevare il promettente portiere dal Verona per affiancarlo a Franco Tancredi, vista anche la contemporanea cessione in prestito del giovane Peruzzi proprio agli scaligeri, e Cervone dunque si appropriò fin da subito del posto da titolare tra i pali della squadra giallorossa.

Nelle otto stagioni in cui ha indossato la maglia della Roma Giovanni Cervone è sceso in campo ben 246 volte, diventando il terzo portiere romanista con più presenze in campo (primo Tancredi con 389 gettoni, secondo Masetti con 356).

Super Cervone in Coppa Italia

giovanni cervoneNella stagione 1990/91 Giovanni Cervone fu uno dei protagonisti della vittoria della Roma nella doppia finale di Coppa Italia contro la Sampdoria, mentre nella stagione 1992/93 le sue prestazioni contribuirono a portare la squadra capitolina allenata da Vujadin Boskov di nuovo in finale. Nella sfida di ritorno contro il temibile Milan di Fabio Capello, infatti, Giovanni Cervone fu protagonista assoluto, neutralizzando il calcio di rigore calciato da Papin e consentendo ai giallorossi di disputare l’ultimo atto della coppa nazionale. Tuttavia Cervone non prese parte alla doppia finale contro il Torino, perché squalificato dal giudice sportivo per aver rivolto all’arbitro del match “accuse di parzialità”. I giallorossi, vista anche la contemporanea squalifica di Zinetti, reo di aver contestato il guardalinee Schiavon in occasione della discutibile espulsione di Garzya, furono costretti a giocare la finale contro il Torino con il giovanissimo Patrizio Fimiani tra i pali.

Forza Roma

Giovanni Cervone: la parata su Papin

Alessandro Oricchio

Docente e ricercatore di Lingua Spagnola, giornalista pubblicista iscritto all'Odg del Lazio. Amante dei libri, dei viaggi, del calcio, della lingua spagnola, del mare e della cacio e pepe.

Articoli correlati

Back to top button