Curiosità

Umar Sadiq, l’attaccante ex Roma che oggi vale 25 milioni di euro [Video]

Ricordate Umar Sadiq? Bisogna tornare indietro nel tempo, esattamente alla stagione 2015/2016 e alla Roma allenata da Mister Rudi Garcia. Umar Sadiq non era un attaccante della prima squadra: era stato prelevato dalla Primavera dello Spezia per andare a rinforzare la squadra giovanile dei giallorossi, allenata da Alberto De Rossi. Le sue straordinarie prestazioni con la Roma Primavera, però, non passarono inosservate, tanto da risvegliare l’interesse di Rudi Garcia, che decise di convocarlo in prima squadra dandogli la possibilità di debuttare tra i professionisti il 21 novembre del 2015, negli ultimi scampoli di partita giocata dai capitolini in trasferta contro il Bologna (gara terminata 2-2).

Dopo un’altra apparizione, questa volta di mezzora, contro l’Atalanta, Sadiq viene nuovamente chiamato in causa da Mister Garcia esattamente un mese dopo il suo debutto, e questa volta il giovane attaccante 17enne nigeriano riesce anche a trovare il suo primo gol: il 20 dicembre 2015 sigla infatti la rete del definitivo 2-0 contro il Genoa, raddoppiando il gol del vantaggio giallorosso segnato da Florenzi.

Le buone prestazioni convincono Mister Garcia a puntare ancora su di lui, e dopo la sosta di Natale Sadiq scende in campo da titolare per la prima volta in assoluto con la maglia della Roma nella trasferta di Verona contro il Chievo, gara che il nigeriano sblocca dopo 7 minuti con un gol di rapina (la partita finirà 3-3).

L’esonero di Mister Garcia e l’arrivo di Luciano Spalletti, tuttavia, interrompono il suo cammino: Sadiq torna a giocare con la Roma Primavera, chiudendo dunque la stagione con 6 presenze e 2 gol segnati con la prima squadra. Con la Primavera, però, Sadiq riesce a togliersi una enorme soddisfazione: vince lo Scudetto con Frattesi e compagni, contribuendo con 14 gol e 5 assist in sole 10 partite disputate.

Dall’estate successiva, quella del 2016, inizia la lunga peregrinazione di Sadiq: firma per il Bologna, poi l’anno successivo (2017) si accasa con il Torino. In entrambe le occasioni Sadiq non è molto fortunato (0 gol in due stagioni), dunque nel gennaio del 2018 si trasferisce dagli olandesi del Nac Breda, club con cui riesce a tornare al gol siglando 5 reti in 12 partite.

Nell’estate del 2018 passa in prestito ai Rangers di Glasgow, ma la sua esperienza in Scozia dura solo sei mesi, e a gennaio del 2019 si trasferisce al Perugia per disputare il campionato di Serie B. Con gli umbri riesce ad andare in gol il 27 febbraio sul campo del Venezia, e chiude la stagione con 18 presenze e 3 gol.

Nell’estate del 2019 la Roma lo cede di nuovo in prestito oneroso con diritto di riscatto fissato a 1,7 milioni di euro al Partizan Belgrado, che lo riscatta a gennaio (dopo soli sei mesi) prelevandolo a titolo definitivo dai capitolini. Con la squadra serba chiude il biennio disputando 51 partite con 23 gol all’attivo, tanto da attirare le attenzioni dell’Almeria, squadra di seconda divisione spagnola, che lo acquista per una cifra intorno ai 5 milioni di euro.

Con l’Almeria Umar Sadiq disputa due stagioni assolutamente eccellenti: totalizza infatti 81 presenze con 41 gol segnati e 19 assist vincenti serviti ai propri compagni. Oggi Umar Sadiq è uno dei giocatori di punta della squadra iberica, tanto da attirare su di sé le attenzioni di diversi club europei: Sadiq è uno dei pezzi più pregiati del mercato spagnolo, con l’Almeria che valuta il suo cartellino per una cifra tra i 25 e i 30 milioni di euro.

Sono parecchie le squadre che hanno sondato il terreno per accaparrarsi le prestazioni del forte attaccante nigeriano, su tutte il Siviglia di Monchi e il Villarreal, mentre all’estero è l’Ajax il club che ha chiesto informazioni sul calciatore: l’Almeria, però, non lascerà partire Umar Sadiq per un’offerta inferiore ai 25 milioni di euro.

Umar Sadiq, l’ex Roma esploso con l’Almeria

Curiosità

Alessandro Oricchio

Docente e ricercatore di Lingua Spagnola, giornalista pubblicista iscritto all'Odg del Lazio. Amante dei libri, dei viaggi, del calcio, della lingua spagnola, del mare e della cacio e pepe. Da gennaio 2021 redattore e speaker di TeleRadioStereo 92.7

Articoli correlati

Back to top button