Curiosità

Paulo Dybala: i dettagli del contratto con l’As Roma e della clausola liberatoria

(gianlucadimarzio.com) Il contratto di Paulo Dybala con l’As Roma e la clausola liberatoria: ci ha pensato il giornalista esperto di calciomercato, Gianluca Di Marzio, a chiarire i punti. Ecco il suo articolo sul sito gianlucadimarzio.com.

Da qualche ora, Paulo Dybala è un nuovo giocatore della Roma. L’argentino ha lasciato la Juventus a parametro zero e percepirà 4,2 milioni netti più bonus in giallorosso, mentre, le commissioni ammontano a 4 milioni, ovvero il 10% dell’ingaggio, in linea con la nuova filosofia societaria con il pagamento spalmato negli anni.

Dybala ha firmato un contratto triennale, senza opzione per il quarto e se dovesse trasferirsi prima del terzo anno, il club giallorosso non pagherà la parte di commissione maturata.

Nel contratto firmato da Dybala con la Roma è presente anche una clausola liberatoria di circa 20 milioni, la stessa che il suo entourage ha posto come imprescindibile in ogni trattativa, quindi anche con Inter e Napoli. Non esistono prezzi diversi della clausola per alcuni club, ma è unico per tutti. Inoltre, avendo accettato alla Roma un contratto più basso diventa quindi una sorta di “partnership” con il club. In questo caso, una percentuale della clausola sarà a favore del giocatore, qualora fosse esercitata da un altro club. 

Il particolare importante però è che la Roma si è riservata la facoltà di risolverla a proprio favore in alcuni casi e quindi di bloccare un trasferimento ad un altro club attraverso determinati parametri. 
Quindi se un’altra società vorrà esercitare la clausola, i giallorosssi avranno la possibilità di bloccarla con degli interventi articolati, come l’aumento dell’ingaggio del giocatore o allungando la durata del contratto. 

Qui per leggere l’articolo completo.

Dunque per ciò che riguarda la clausola del contratto di Dybala, l’As Roma potrebbe eventualmente bloccare o pareggiare l’offerta di altre squadre interessate al giocatore argentino.

fonte: gianlucadimarzio.com

Curiosità

Articoli correlati

Back to top button